FIARC - Comitato Regionale Triveneto

Chi siamo

Il tiro con l'arco di campagna

Il tiro con l'arco di campagna è una disciplina sportiva che associa il tiro con l'arco a simulazioni venatorie ripercorrendo l'evoluzione dell'arco e delle tecniche di tiro dall'antichità fino ai giorni nostri. Gli archi usati, infatti, spaziano dagli archi storici usati nell'antichità sia per caccia sia in guerra (tra cui gli archi mongoli, quelli dei nativi americani, gli archi medievali europei, ecc.) fino ai più moderni archi compound che utilizzano alta tecnologia e materiali innovativi per offrire maneggevolezza e potenza di tiro elevate.

Le gare si svolgono su percorsi naturali tra boschi, praterie, colline e montagne, offrendo una bellezza paesaggistica unita alla parte più propriamente sportiva che pochi sport riescono a coniugare. I bersagli di materiale sintetico riproducono fedelmente animali, rendendo le gare delle vere e proprie simulazioni di caccia. Tutto ciò è fatto rispettando la natura e gli animali, ed è per questo che sia la Federazione nazionale che la morale dei nostri arcieri vietano il tiro ad animali vivi. Il nostro sport vuole essere in completa simbiosi con la natura e ciò ci impone di rispettare la fauna e la flora sia degli ambienti di gara che delle aree di allenamento.

Ci sono anche alcune competizioni indoor che si svolgono principalmente nella stagione fredda, i cui bersagli sono comunque dello stesso tipo delle gare all'aperto.

 

Il Comitato Regionale Triveneto

I Comitati Regionali sono organismi istituiti dalla FIARC ai quali è assegnato il compito di gestire l'organizzazione di eventi locali e di fare da tramite tra le Compagnie e la Federazione.

Il Comitato Regionale Triveneto, in particolare, si occupa di:

1. Promuovere le manifestazioni sportive e culturali afferenti il tiro con l'arco di campagna;

2. Organizzare il Campionato Triveneto;

3. Dialogare con le Compagnie e la Federazione nazionale per proporre suggerimenti e risolvere conflitti;

4. Organizzare corsi e stage di tiro con l'arco;

5. Formare nuovi istruttori, capisquadra e capicaccia per far fronte all'espansione di questa disciplina.